Lo so. È un po’ irriverente.
Iniziare un anno ( e un articolo) con una gran risata (liberatoria?)…ma…ah ah ah…non resisto proprio, non riesco a trattenermi…
Rido…
Una grazia.
Per aver scoperto di avere avuto sempre ragione.
Per aver constatato che ci sono persone che non cresceranno mai ma ‘mispiace’, come dice mio figlio, ce l’ho messa tutta per aiutarle ad ‘evolvere’ e, a dirla tutta, ci ho messo di mio fin troppo…
O che ne esistano altre che ‘sprecano’ cinque anni ad aspettare…un po’ anche a ‘gufare’, senza il minimo sentore che il lasciar scorrere o il lasciar andare sarebbe stato per loro una benedizione ‘divina’…
Rido della superficialità. Ma molto seriamente.
Rido al pensiero di essere a mia volta derisa ma sapendo che è da chi non ha ancora capito una briciola dell’amore, della vita, della tenerezza e della compassione…
Rido perché non si può piangere per chi non lo merita, perché purtroppo ha fatto della propria vita un solo e unico errore a spese di altri, pur pensando di essersi realizzato veramente…(ah, ah…ehm chiedo scusa…)
E infine rido…ah ah ah…perché finalmente sono libera di farlo…forte della consapevolezza di non aver perso alcun ‘tesoro’ ma semplicemente una bolla di sapone che come tale, ‘leggera se ne va’…come è tipico di ogni bolla di sapone che si rispetti…pronta a svanire al primo piccolo ostacolo…
Rido ancora più di gusto, al pensiero di non essere nata bolla di sapone.
Ma un essere umano capace di amare veramente.
E, ah ah ah, che ridere di gioia averlo scoperto finalmente.
Una Grazia Divina.

Annunci