Di ritorno a casa, oggi mio figlio mi ha chiesto (per la prima volta!) se avessi dato un’occhiata al sito della sua scuola…Al che, mi sono assai preoccupata. ‘No, non ho avuto tempo…Che è successo…? E’ grave…?’ gli domando. “Ma no, scialla (ahimè, anche lui:-(, è solo che è passata una circolare che dice che a scuola c’è la scabbia… Ma che è…’na cosa grave…?”. Ora io di questa malattia non so nulla se non attraverso quei vaghi ricordi di quando mia madre ci esortava vistosamente ad andarcene subito in doccia appena rientrati a casa dopo, chessò, una lotta furiosa nel fango col nostro miglior nemico, una caduta accidentale presso la fontanella del mercato proprio sopra gli ortaggi maceri abbandonati, la ‘partita del cuore’ di rugby con la palla fatta di giornali e nastro adesivo sul prato fresco di primavera…altrimenti “TI FAI VENIRE LA SCABBIA…!”. Devo dire che a quei tempi la paura di questa cosa così tremenda da farla gridare in quel modo spaventoso, prevaleva sulla curiosità di sapere cosa esattamente fosse e fatta una gran bella doccia, dimenticavo persino della sua esistenza.

Per farla breve, oggi mi son dovuta per forza documentare ed ho scoperto, con grande sorpresa, che questa infezione contagiosa della pelle, non è poi ancora così rara.

E visto che, come al solito, ritengo che l’informazione e la conoscenza di qualsiasi spiacevole evento, siano da sempre il modo per bloccarne il diffondersi, eccovi qui un link di riferimento per acculturarci insieme. Non grattatevi, mi raccomando;-)

http://www.farmacoecura.it/malattie/scabbia-sintomi-immagini-prevenzione-cura/

Annunci